Per anni siamo stati abituati a crowdfunding da milioni di euro raccolti, ci hanno abituato a pensare che se vuoi finanziare il proprio progetto basta che ognuno doni un euro e tutto sarà possibile. Tutto quello che ti hanno insegnato è totalmente errato.

Cosa è il Crowdfunding

Prima di affrontare l’argomento principale è bene precisare che cosa sia il crowdfunding:

Il crowdfunding nasce come una donazione volontaria da parte di ogni singolo membro della community she crede nel progetto dello startupper.

Chi apre il crowdfunding si prefigge un obiettivo di raccolta (ad esempio 10 000 euro) e se si riesce a raggiungere, il progetto parte ed inizia la fase di sviluppo; in caso contrario, tutti i benefattori vengono rimborsati. Una seconda modalità prevede che indipendentemente dai fondi raccolti lo startupper, si inizi il progetto.

Nel tempo questo concetto si è poi evoluto e si è aggiunta la possibilità di ricompensare colui che dona delle somme ingenti con menzioni ed in generale visibilità.

In questo modo il crowdfunding diventa un vero e proprio strumento di marketing: chi ha necessità di essere visibile paga lo startupper che dopo un determinato tempo uscirà con il suo prodotto e darà la visibilità desiderata all’investitore.

Poi con il tempo tra le tecniche di crowdfunding si è aggiunta quella della prevendita di prodotti e servizi che verranno offerti quando la startup sarà operativa; in questo caso tecnicamente non si sta facendo più una donazione ma un pre-acquisto di prodotti e servizi.

L’ultimo aspetto del crowdfunding da affrontare è quello legale: ogni crowdfunding è tassato secondo le norme vigenti in ogni paese.

Perché il tuo crowdfunding non raccoglie un euro

Ebbene si, non basta aprire una pagina di crowdfunding descrivendo l’idea e aspettarsi che la gente doni dei soldi

Se vuoi che vengano donati tanti soldi devi investire pesantemente in marketing ed aspettare anche tanto tempo prima che il tuo investimento inizi a dare dei frutti

Tutto questo perché ovviamente nessuno investe i soldi a caso ed infatti la maggior parte delle persone si fanno queste domande prima di fare una donazione

  • Che beneficio mi potrebbe portare questo prodotto o servizio?
  • Mi serve questo prodotto o servizio?
  • Chi è questo startupper? non voglio dare i miei soldi ad uno sconosciuto
  • Riuscirà questo team a realizzare la propria idea e quindi a portare il prodotto sul mercato? Oppure scapperanno con i soldi?
  • Se investissi tanti soldi quale sarebbe il reale beneficio?
  • Se comprassi il prodotto in prevendita ci saranno delle possibilità di averlo? O non lo vedrò mai?

Da queste domande risulta chiaro una cosa importantissima

Se non sei presente su internet e nessuno ti conosce è quasi impossibile che la gente possa donare per la tua causa

Ti faccio un esempio di vita vissuta di crowdfunding di successo: qui a Genova a gennaio 2020 apriranno due nuove palestre, le prevendite degli abbonamenti sono iniziate a Settembre senza che le palestre esistessero.

Anche se il prezzo era scontatissimo quale pazzo avrebbe mai acquistato un abbonamento annuale per una palestra che non esiste? Io e molte altre persone lo abbiamo fatto!

Perché? Beh perché questa catena di palestre ha più di 30 centri in tutta Italia e questo ha trasmesso sicurezza a me e agli altri acquirenti sulla solidità dell’azienda e sulla fattibilità del progetto.

Questo ci porta al nodo fondamentale del discorso che nessuno ha il coraggio di dirti quando inizi la tua campagna di crowdfunding

Per fare un crowdfunding di successo devi spendere tanti soldi di marketing, perché non sei conosciuto e non hai modo di dimostrare che il tuo prodotto funzionerà o che effettivamente non scapperai con tutti i soldi

Chiaramente non è detto che la tua campagna di crowdfunding vada a buon fine nonostante gli investimenti che può fare. Nessun marketer può assicurarti che la campagna di crowdfunding sarà di successo e se lo fanno ti stanno truffando.

La soluzione per il tuo crowdfunding

Ci sono due strade che puoi percorrere in questo caso:

  • Iniziare una campagna di crowdfunding a costo zero, sperare che qualcuno ti creda e nel frattempo costruire con le tue sole forze una carriera online
  • Investire meno soldi di quelli che avresti speso in marketing per creare un prodotto ed iniziare a guadagnare

La seconda strada è sicuramente quella più economica, semplice,efficace e veloce, io ho fondato YOBU per aiutare le startup a guadagnare e a rimanere per sempre sul mercato

La seconda strada porta solo vantaggi sia in termini di tempo che in termini economici:

  • Spendi meno soldi
  • Spendi meno tempo
  • Alla fine del percorso inizia a vendere un prodotto
  • Tutto il marketing che potrai fare sarà mirato all’acquisto del prodotto e quindi non brucerai soldi come fanno tutti

Adesso tocca a te

Hai un idea e vuoi portarla a business nel minor tempo possibile? Vuoi realizzare una progressive web app che ti porti dei guadagni? E’ il momento di realizzarla

E non dimenticarti di

  1. Seguirci sulla pagina Facebook
  2. Seguirci sulla pagina Instagram
  3. Entrare nel gruppo Telegram
  4. Registrarti nella nostra Progressive Web App per vedere cosa potresti avere in poco tempo